• +39 02 26826332
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Eiettori

Eiettori - panoramica del prodotto

I nostri eiettori possono essere utilizzati in numerosi campi di applicazione. Ogni eiettore è quindi progettato individualmente per il suo campo di applicazione e adattato in modo ottimale al suo rispettivo utilizzo. Per la progettazione, la costruzione e la produzione ricorriamo alle nostre esperienze complete e pluridecennali acquisite nell'applicazione degli eiettori nei processi più diversi.

 

Scegliete il vostro eiettore in base al fluido motore o al fluido di aspirazione richiesto:

Eiettore, pompa a getto, pompa a fluido motore, iniettore: molti nomi, stessa forma e principio di funzionamento

Una pompa a getto funziona senza azionamento meccanico e offre quindi un'elevata affidabilità in modalità di funzionamento continuo. Le nostre pompe a getto ed eiettori godono quale reputazione di essere particolarmente semplici e robusti nel loro funzionamento, nonché di richiedere bassa manutenzione ed essere poco soggetti a usura. Sono progettati in una moltitudine di materiali e ottimizzati per i loro scopi di applicazione. L'effetto di pompaggio è generato per mezzo di un mezzo motore liquido o gassoso che funge da vettore di energia. Il campo di applicazione determina la forma della sezione trasversale del flusso progettata individualmente in base al mezzo motore.

Come funziona un eiettore? Animazione del principio di funzionamento

Modello in sezione di un eiettore per vuoto a getto di vapore

Il modello in sezione inferiore mostra la costruzione interna di un eiettore, che genera un vuoto sul lato di aspirazione per mezzo del vapore come mezzo motore.
Sectional model of a steam jet vacuum pump
  1. camera preugello
  2. ugello
  3. corpo
  4. gola miscela (parte convergente del diffusore)
  5. uscita miscela (parte divergente del diffusore)
  1. fluido motore in pressione (pressione motrice ptr)
  2. fluido aspirato (alla pressione di aspirazione ps)
  3. uscita miscela (alla pressione di mandata pd)
Caratteristiche di progettazione e principio di funzionamento degli eiettori
Il termine eiettore a getto descrive un dispositivo in cui si ottiene un effetto di pompaggio usando un fluido motore. Un eiettore a getto non richiede alcun azionamento meccanico e non ha parti in movimento. Questo principio di base si applica a ogni eiettore a getto in diversi modelli e campi di applicazione. L'applicazione determina la progettazione della sezione del flusso.

Un eiettore a getto di vapore è illustrato sotto come esempio (il vapore funge da fluido motore per creare il vuoto). La funzione dipende soprattutto dal design dell'ugello motore (2) e del diffusore (4 + 5). Il fluido motore passa successivamente attraverso questi due componenti.

La sezione del flusso cambierà lungo questo percorso. La pressione nell'ugello del motore (2) diminuisce e la velocità aumenta. Viceversa, il flusso viene rallentato nel diffusore (4 + 5) mentre la sua pressione aumenta alla pressione di scarico all'uscita dell'eiettore a getto.

La sezione tra ugello motore (2) e diffusore (4 + 5) ha la pressione statica più bassa, approssimativamente equivalente alla pressione di aspirazione ps. A questo punto il flusso di aspirazione entra nella testa di espulsione (3) attraverso la connessione di aspirazione B e viene miscelato con il fluido motore che scorre ad alta velocità. Parte dell'energia cinetica viene trasferita al flusso di aspirazione. Il flusso motore e il flusso di aspirazione passano insieme - come una miscela - attraverso il diffusore, perdendo velocità e aumentando la pressione.

L'aumento dalla pressione di aspirazione ps alla pressione di scarico pd corrisponde alla prevalenza di mandata per il flusso di aspirazione o alla differenza di pressione dell'eiettore a getto. Il rapporto pd / ps è il rapporto di compressione di un eiettore a getto.

In un eiettore a getto l'energia di pressione statica del flusso motore che non può essere trasferito direttamente viene così convertita in energia cinetica. Questa energia cinetica può essere rilasciata al flusso di aspirazione mediante trasferimento di impulsi mentre entrambi i flussi si mescolano. Il diffusore converte l'energia cinetica della miscela costituita da flusso motore e flusso di aspirazione in energia a pressione statica.
Nell'eiettore del vuoto a getto di vapore illustrato di seguito, il rapporto di pressione critica viene superato nell'ugello del motore (2) (questo può essere riconosciuto dall'espansione della sezione trasversale dell'ugello a valle del diametro minimo della gola.) La velocità del vapore supera la velocità del suono di conseguenza. Il flusso motore e il flusso di aspirazione vengono miscelati alla velocità supersonica e quindi decelerati alla velocità del suono al raggiungimento della gola del diffusore. Nella sezione divergente del diffusore, la pressione aumenta infine alla pressione di scarico pd.
Tipologie e denominazioni degli eiettori
Raccomandazioni per l'isolamento acustico degli eiettori

©2020 FED srl | Via dei Valtorta 2 - 20127 MILANO | Tel. +39 02 26826332. | P.IVA IT02390900963 | Privacy Policy | Powered by Gruppo Egeo

Il nostro sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione, si accetta l'uso dei cookies che ci consente di fornire un servizio ottimale e contenuti personalizzati